La biblioteca di Hogwarts

IMG_20160723_110102.jpg

Per la laurea ho ricevuto tre regali inaspettati (e graditissimi):

  • Le fiabe di Beda il bardo
  • “Animali fantastici e dove trovarli” di Newt Scamander
  • “Il Quidditch attraverso i secoli” di Kennilworthy Whisp

Li avete riconosciuti? Sono i tre pseudobiblia scritti da J. K. Rowling per espandere il mondo di Harry Potter. Che cos’è uno pseudobiblion? È un libro fittizio, ma citato come vero all’interno di un’altra opera narrativa. Questi tre libretti qua, infatti, sarebbero i manuali scolastici letti dagli studenti di Hogwarts durante le loro lezioni quotidiane. Beati loro.

Che dire? Leggere questi libri mi ha fatto ricordare quanto fossi patito per la saga di Harry Potter. E per certi versi lo sono ancora: difficile dimenticare le sensazioni provate mentre “ingurgitavo”, all’una di notte, le avventure di Harry, Ron, Hermione. Difficile dimenticare le risate, i sospiri di sollievo (quando i nostri se la cavavano per il rotto della cuffia) o le lacrime (quando il personaggio che tanto amavamo finiva ucciso da qualche spietato Mangiamorte. Tradotto: Sirius Black) C’è poco da dire: la saga della Rowling ha segnato la nostra infanzia e se l’è meritato. Un ottimo esempio di fantasy moderno, innovativo e ben costruito, uno dei pochi best seller degno di portare questo nome. Semplice lettura d’evasione, certo, ma che sapeva anche focalizzarsi su temi importanti, come l’amicizia, l’amore, il rispetto per le diversità…

Anche in questo caso la scrittrice inglese non si smentisce e riconferma le sue doti narrative e la sua fervida immaginazione. Finora il libro che mi è piaciuto di più è “Animali fantastici e dove trovarli”: una specie di bestiario per il mago moderno, un manuale di scuola con tanto di note a bordo pagina scritte da Harry Potter e Ronald Weasley in persona. Volete sapere le abitudini  e i costumi dei Maridi o come sconfiggere un terribile Lethifold? Il manuale di Newt Scamander è sicuramente la risposta a tutti i vostri interrogativi. Se poi aggiungete che buona parte dei libri sono commentati da nientepopodimeno che Albus Silente, potrete di sicuro ritenervi soddisfatti!

Ora sì che la mia “libreria di Hogwarts” può dirsi completa! Qualcuno di voi ha letto questi tre unici tomi? Vi sono piaciuti o li ritenete superflui? 😉

Curiosità. Ecco alcuni tra gli pseudobiblia più famosi del mondo: il Necronomicon citato da H.P.Lovecraft, L’Enciclopedia Galattica di Douglas Adams e L’Historia, il manoscritto immaginario che avrebbe contenuto in nuce la storia di Renzo e Lucia (ovviamente un parto della mente geniale di Alessandro Manzoni).

Annunci

4 pensieri su “La biblioteca di Hogwarts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...